Fattori di sfocatura

La possibilità di ottenere liberamente effetti di sfocatura è una delle funzioni che solo le fotocamere digitali a obiettivo intercambiabile possono offrire. Con la sfocatura dello sfondo e del primo piano rispetto al soggetto, quest'ultimo apparirà più in risalto.

Per controllare il livello di sfocatura, sono importanti quattro fattori: "apertura (numero F)", "lunghezza focale", "distanza di messa a fuoco" e "distanza dello sfondo". Puoi creare sfocature come preferisci combinando questi fattori in modo efficace.

  1. Numero F: più bassa per una maggiore sfocatura.
  2. Lunghezza focale: più elevata per una maggiore sfocatura.
  3. Distanza di messa a fuoco: più breve per una maggiore sfocatura.
  4. Distanza dello sfondo: più lunga per una maggiore sfocatura.

1. Apertura (numero F)

Lo stato dell'apertura è rappresentato da un numero denominato numero F. Più basso è il numero F, maggiore risulterà la sfocatura. Più alto è il numero F, minore sarà la sfocatura.

Numero F: 2,8Numero F: 16

Queste foto sono state scattate dalla stessa posizione, modificando solo l'impostazione del numero F. Con F2,8, il punto focale è sulla perlina di vetro rossa, mentre il primo piano e lo sfondo sono sfocati. Con F16, non solo il punto focale sulla perlina di vetro rossa, ma anche le altre perline davanti e dietro appaiono nitide senza sfocatura.

2. Lunghezza focale

La quantità di sfocatura dipende anche dalla lunghezza focale. Diventa maggiore quando la lunghezza focale è più alta e diventa minore quando la lunghezza focale è più bassa. Se usi un obiettivo con zoom, puoi aumentare la quantità di sfocatura scattando foto con impostazione sul lato teleobiettivo.

Lunghezza focale: 35 mmLunghezza focale: 250 mm

Le foto qui sopra sono state scattate con lo stesso obiettivo con zoom, a 35 mm (lato grandangolo) e 250 mm (lato teleobiettivo) rispettivamente. Il fotografo ha spostato la fotocamera in modo che i fiori in primo piano appaiano della stessa dimensione in entrambe le foto. Come in questo esempio, se disponi di spazio sufficiente per spostarti, puoi ottenere una forte sfocatura dello sfondo allontanandoti un po' dal soggetto e scattando con l'impostazione sul lato teleobiettivo.

3. Distanza di messa a fuoco (distanza tra la fotocamera e il soggetto)

Oltre alle impostazioni della fotocamera come "apertura" e "lunghezza focale", anche la distanza tra la fotocamera e il soggetto modifica la quantità di sfocatura. La sfocatura dello sfondo aumenta quanto più avvicini la fotocamera al soggetto. Tuttavia, non ti puoi avvicinare al soggetto oltre un certo limite. Le foto qui sotto sono state scattate modificando solo la distanza di messa a fuoco. Rispetto alla foto [1] scattata da una posizione di 150 cm dal soggetto, nella foto [2] scattata da una posizione di 50 cm la maggior parte dell'immagine è sfocata, ad eccezione dell'area messa a fuoco.

[1] Scattata da una posizione di 150 cm dal soggetto[2] Scattata da una posizione di 50 cm dal soggetto

4. Distanza tra il soggetto e lo sfondo

Come la distanza tra la fotocamera e il soggetto, la distanza tra il soggetto e lo sfondo influisce sulla quantità di sfocatura. Più lo sfondo è lontano dal soggetto, più risulta sfocato. Nelle foto qui sotto, l'obiettivo a destra è stato spostato indietro in posizioni diverse per confrontare la quantità di sfocatura.

Entrambi gli obiettivi sono posizionati alla stessa distanza dalla fotocamera. L'obiettivo a destra è stato spostato indietro di circa 15 cm. L'obiettivo a destra è stato spostato indietro di circa 30 cm.

La messa a fuoco è fissa sull'obiettivo a sinistra. Come puoi vedere, lo sfondo è più sfocato se viene allontanato dal punto focale (dove è situato il soggetto). Nelle situazioni in cui puoi spostare gli oggetti sullo sfondo, come per le foto di piccoli oggetti su un tavolo, puoi regolare la quantità di sfocatura come preferisci spostando il soggetto principale e gli oggetti sullo sfondo.

In questo modo, quattro fattori determinano la quantità di sfocatura; tuttavia, questi fattori non sono sempre tutti necessari per creare effetti sfocati. In base alle condizioni di scatto, regola ogni fattore per ottenere la sfocatura in modo efficace.